venerdì , 20 settembre 2019
Home / Comunicati Nazionale / Pensioni, De Palo:Riconoscere alle mamme un anno di contributi per ogni figlio

Pensioni, De Palo:Riconoscere alle mamme un anno di contributi per ogni figlio

Pensioni, De Palo:Riconoscere alle mamme un anno di contributi per ogni figlio

Riguardo al tema delle pensioni, rilanciamo l’urgenza che l’opzione ‘donna’ venga modificata in opzione ‘mamma’, riconoscendo alle mamme lavoratrici contributi figurativi di almeno un anno per ogni figlio, da tenere in considerazione ai fini di una loro uscita anticipata dal lavoro. Soprattutto, chiediamo al Governo il coraggio di dare un segnale forte al Paese,eliminando la discriminazione con cui chi ha messo al mondo uno o più figli è costretto a vivere, oggi, il percorso pensionistico in Italia. Da più parti si parla di necessità di sconfiggere l’inverno demografico e di ridare impulso alla natalità, ma nei provvedimenti serve la concretezza”: è quanto dichiara il presidente nazionale del Forum delle Associazioni familiari, Gigi De Palo, in merito al provvedimento sull’uscita anticipata dal mondo del lavoro varato dall’esecutivo.

Così com’è ‘quota 100’ penalizza le mamme lavoratrici, ovvero le cittadine che hanno dovuto fare maggiormente ricorso al part-time o hanno rinunciato del tutto a percorsi di carriera per poter crescere i figli e, di conseguenza, adesso hanno una minore contribuzione a fini pensionistici, da cui deriva per loro una penalizzazione nella pensione. È tempo di riconoscere il contributo demografico e l’apporto sociale offerti al Paese da quelle 25mila mamme che, secondo i dati dell’Ispettorato nazionale del lavoro, ogni anno rinunciano al posto per poter assistere i propri bambini, costrette da situazioni di inconciliabilità tra lavoro e famiglia o per la carenza e i costi elevati dei posti nei nidi”, conclude De Palo.