martedì , 21 maggio 2019
Home / Comunicati Nazionale / Energia, De Palo: “Famiglie discriminate, urge cambio di mentalità”

Energia, De Palo: “Famiglie discriminate, urge cambio di mentalità”

Energia, De Palo: “Famiglie discriminate, urge cambio di mentalità”

 

 

Nel nostro Paese, una famiglia composta da mamma, papà e tre figli paga una cifra di gran lunga superiore, per il consumo energetico, di cinque single, che ovviamente consumano molto di più. È un dato di discriminazione che lo studio di ‘Open Exp’ non fa altro che confermare e che dovrebbe imporre una seria riflessione sulla rimodulazione degli scaglioni attualmente in vigore nel nostro Paese”: così il presidente nazionale del Forum delle Associazioni FamiliariGigi De Palo, sulla notizia secondo cui l’Italia è al 19esimo posto in Europa (su 28 Paesi) nella classifica della povertà energetica delle famiglie.

Sappiamo purtroppo che mettere al mondo due o tre figli oggi, in Italia, espone drasticamente quella famiglia al rischio povertà. Urge un cambio di mentalità, nelle istituzioni come in chi fa impresa ed eroga servizi: il numero di componenti di un nucleo familiare non può essere un problema da scontare in bolletta: i nostri figli sono i cittadini che domani lavoreranno e pagheranno le tasse, assicurando il futuro ad anziani bisognosi di assistenza sanitaria gratuita e ai pensionati”, conclude De Palo.